Mercoledì, Febbraio 19, 2014

Firenze città d’arte tutta da visitare e vivere

Fiorente città d’arte la cui importanza si espleta soprattutto grazie alle opere rinascimentali, Firenze è a tutti gli effetti considerata come una vera e propria bomboniera, ricca di monumenti, sculture, quadri e dipinti di pittori famosi ed opere di ogni tipo, e per questo motivo parecchio apprezzata dai turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Ricordiamo, a questo proposito, che Firenze non è solo “il Ponte Vecchio” o “la Cupola del Brunelleschi”: si tratta chiaramente di luoghi che è impossibile non visitare quando ci si reca in questa splendida città, ma da vedere, a Firenze, c’è moltissimo, e non basterebbe una sola visita per soddisfare
tutto il proprio interesse.

firenze1.jpg

Si dice infatti che il centro storico di Firenze sia talmente ricco di opere d’arte e monumenti, che è veramente impossibile scindere la parte urbanistica da quella artistica, architettonica e culturale: basta fare una passeggiata intorno al “quadrilatero romano” oppure vicino a Palazzo Pitti per lasciarsi rapire dalla cura degli edifici, delle decorazioni e degli splendidi dettagli decorativi, ripercorrendo anche l’interessante storia artistica della città dominata soprattutto dall’epoca rinascimentale.

pitti.jpg

Ed è proprio a questo periodo storico che Firenze deve molto: pensiamo ad esempio all’artista Michelangelo, di cui è possibile visitare, in svariati musei e gallerie della città, svariate
opere di rara importanza, come ad esempio il Tondo Doni, sito nella Galleria degli Uffizi oppure altri dipinti importanti come il quadro Madonna col bambino, che invece si può vedere in Casa Buonarroti o ancora, a Palazzo Vecchio, la Battaglia di cascina.

uffizi.jpg

Naturalmente Firenze pullula di opere artistiche di grande valore in diverse gallerie o musei, nonché in diverse mostre moderne o contemporanee: una tra le gallerie maggiormente fiorente da questo punto di vista è la Galleria degli Uffizi, che ancora oggi conserva e presenta al pubblico opere d’arte di incommensurabile valore come dipinti di Raffaello, Michelangelo, Cimabue, Caravaggio, Giotto, Tiziano, Canaletto, ed anche opere scultoree provenienti dalla collezione dei Medici.