Martedì, Novembre 26, 2013

I peperoni aiutano la salute di circolo e cervello

peperoni1.jpg

Frutto della pianta Capsicum annuum, originaria dell’America centro-meridionale, il peperone è disponibile in molte diverse varietà, che si distinguono per forma (allungata, quadrangolare ecc.), sapore e colore; oltre che versatile ingrediente di molti piatti, il peperone è ricco di vitamina C; anticolesterolo, antiossidante e immunostimolante, di vitamina P, che rinforza e rende elastici i vasi sanguigni, e di vitamina A ed E, è inoltre fonte di diversi minerali tra cui il potassio, che gli conferisce proprietà diuretiche.

Uno studio condotto presso l’Università di Washington e pubblicato su Annals of Neurology ha inoltre ipotizzato la presenza, nei peperoni, di sostanze protettive nei confronti della malattia di Parkinson, tra cui piccole quantità di nicotina. Consuma i peperoni crudi, o dopo cotture veloci, per non disperderne i nutrienti.

D’estate prova a prepararli così: dopo averli divise in falde e grigliati, farciscili con una crema ottenuta frullando caprino, capperi, olive nere, prezzemolo, poco olio extravergine e peperoncino; avvolgi le falde a involtino e fermale con uno stuzzicadenti.